Villa La Rotonda

Prendiamoci il tempo per scoprire una delle ville patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. Andiamo a scoprire l’opera del Palladio: Villa Almerico Capra detta La Rotonda!

DOVE SIAMO:

Ci troviamo a Vicenza proprio a ridosso della città. Per la precisione ci troviamo lungo la Riviera Berica.

CENNI STORICI:

Per prima cosa, a cosa dobbiamo questo nome? La villa fu fatta costruire da Paolo Almerico che commissionò il Palladio nel 1566. Successivamente nel 1591 la villa fu acquistata dai fratelli Capra che fecero completare la sua costruzione nel 1605 a Vincenzo Scamozzi.

Ora scopriamo qualcosa in più su questo edificio! Senza dubbio per Palladio fu una importantissima costruzione, infatti a seguito di questa villa riuscì a progettarne altre 30 nel territorio Veneto. Villa La Rotonda ispirata al Pantheon di Roma, divenne la residenza più celebre da lui costruita e divenne un importante opera per tutto il mondo dell’architettura. Palladio, infatti, con l’inserimento della Cupola e della Pianta centrale utilizzò per la prima volta una architettura, generalmente rivolta alle strutture religiose, in una abitazione ad uso residenziale.

La costruzione consiste in un edificio quadrato, simmetrico e inseribile in un cerchio perfetto. Una struttura formata da quattro facciate tutte con una gradinata che porta alla loggia ed ognuna di esse ha una porta di ingresso che conduce alla sala centrale sormontata dalla maestosa cupola. Ogni facciata, inoltre, è formata da sei colonne ioniche e statue di antiche divinità dell’epoca classica.

Ogni stanza doveva avere la stessa esposizione al sole e per ottenere questo risultato la pianta della villa fu ruotata di 45 gradi rispetto ai punti cardinali.

Purtroppo Palladio non ne vide il suo completamento in quanto morì nel 1580.

Ma perchè poi la villa fu acquistata dai Fratelli Capra?

Nel 1589 il committente Almerico morì e la villa andò in eredità al figlio che solo dopo due anni a causa di una problematica economica fu costretto a venderla ai fratelli Capra.

Per nostra fortuna i nuovi acquirenti vollero portare a termine la costruzione della villa sia per gli esterni che per i decori interni dandoci così modo di ammirare un patrimonio di questa importanza.

LA VISITA

La visita alla Villa permette di vedere sia i giardini esterni che la parte visitabile internamente del piano nobile. Alcune parti rimangono infatti non visitabili ad esclusione di alcuni eventi particolari o di visite speciali con l’attuale proprietà, la Famiglia Valmarana.

I giardini e gli esterni della villa sono visitabili tutti i giorni di apertura al costo di 5,00 € per gli adulti mentre gli interni al piano nobile sono visitabili nei soli giorni di mercoledì e sabato, in questo caso il costo esterno+interno è di € 10,00 per gli adulti

Sul sito del comune di Vicenza potrete inoltre trovare una bellissima proposta relativa all’itinerario delle ville del Palladio che vi porterà alla scoperta di queste magnifiche residenze.

Come sempre non mi resta che augurarvi una buona scoperta! Il Veneto offre magiche scoperte in ogni angolo, dobbiamo solo ammirarle!

Baci Baci

Gloria

Pubblicato da Gloria Pasini

Vivo in provincia di Verona Annata 1987 Nella vita back office commerciale Patita dell’ organizzazione Blogger per passione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: